CITTÀ

FOTO Consorzio Bonifica Capitanata, in ripresa i livelli dei bacini idrici

Consorzio Bonifica Capitanata, in ripresa i livelli dei bacini idrici

FOGGIA,

Le piogge degli ultimi giorni cadute in provincia di Foggia e nel vicino Molise, hanno contribuito a far risalire i livelli degli invasi gestiti dal Consorzio per la Bonifica della Capitanata. Se pur di gran lunga inferiori a quelli dello scorso anno, i livelli dei bacini idrici sono cresciuti rispetto ai dati registrati nel mese di gennaio, quando si è arrivati vicini all'emergenza. Il risultato migliore lo ha fatto registrare l'invaso di Occhito sul Fortore dove negli tre giorni si è passati da 103 milioni di mc ad oltre 110 milioni di mc. Le piogge e la neve delle ultime ore hanno fatto risalire i livelli anche nei cosiddetti bacini minori. Nell'invaso Capaccio sul Celone, tra il 20 e il 22 febbraio si è passati da 7 ad 8 mioni di mc; nella Marana Capacciotti da 17 a 19 milioni di mc, mentre nell'invaso San Pietro sull'Osento la situazione è pressoché immutata con 2,8 milioni di mc. "Anche se le scorte d'acqua restano nettamente al di sotto dei livelli di un anno fa, le precipitazioni di questi giorni - afferma il direttore del Consorzio per la Bonifica della Capitanata, Francesco Santoro, lasciano ben sperare per il futuro, anche alla luce del fatto che la prossima settimana dovrebbe nuovamente piovere e nevicare in provincia di Foggia. Il nostro obiettivo - aggiunge Santoro - è raggiungere  a Occhito i 150-160 milioni di mc, in modo da poter salvare la prossima stagione irrigua e meglio programmare il piano colturale".

Video



Commenta l'articolo