0881.568734 redazione@teleradioerre.it

Teleradioerre.it

CRONACA

Omicidio Iacobazzi: ucciso fratello di un pentito

SAN PAOLO CIVITATE,


Il capo riverso sul volante della sua autovettura, una Fiat Panda, e due colpi di pistola che gli attraversavano la schiena e la tempia. Era solo in macchina Domenico Luigi Iacobazzi fruttivendolo 57enne di San Severo assassinato la scorsa notte lungo la strada statale tra San Paolo Civitate e il centro dell’Alto Tavoliere. Il corpo senza vita è stato trovato, verso la mezzanotte, da un passante appena uscito da un podere della zona. E’ stato lui stesso a comporre il 113 ed allertare la polizia. Sul luogo del delitto i medici legali, che hanno accertato che la morte risale a circa un’ora prima del ritrovamento. Un omicidio che ha tutti i crismi dell’agguato, sia per il modus operandi dei presunti killer, sia perché Luigi Iacobazzi aveva una fedina penale macchiata, in passato, dei reati di ricettazione, droga ed estorsione. Altro particolare che catalizza l’attenzione degli inquirenti è che la vittima è il fratello di Paolo, ex collaboratore di giustizia che, negli anni scorsi, aveva contribuito a far smantellare un´organizzazione malavitosa del nord foggiano. Questa dunque una prima pista investigativa, un omicidio, forse, connesso con una vendetta nei confronti di Paolo Iacobazzi. Secondo la ricostruzione fornita dagli agenti di polizia di San Severo, due persone a bordo di un’autovettura si sarebbero affiancati alla Fiat Panda del Iacobazzi, i due avrebbero esploso un primo colpo di pistola che avrebbe raggiunto il 57enne alla schiena. L’uomo avrebbe cercato di fuggire finendo, però, fuori strada. A quel punto i sicari sarebbero scesi dalla macchina dandogli il colpo di grazia con un proiettile alla tempia. In queste ore gli inquirenti stanno ascoltando una decina di persone tra parenti ed amici della vittima.

Commenta l'articolo


ALTRE DI CRONACA