0881.568734 redazione@teleradioerre.it

Teleradioerre.it

CRONACA

Rifiuti tossici in una discarica abusiva ad Apricena

APRICENA,


Veniva sversato veramente di tutto nella discarica abusiva di oltre duemila metri quadrati scoperta dai carabinieri del Noe di Bari, nelle campagne di Apricena. Non solo materiale di risulta, vecchia mobilia e copertoni d’auto, ma anche numerosi resti di animali, tutti abbandonati in questo terreno di proprietà della Regione Puglia. Nel corso delle indagini, partite grazie alle segnalazioni anonime di alcuni organi istituzionali del Comune apricenese, una persona è stata denunciata in stato di libertà. Si tratta dell’amministratore del terreno, un 55enne di Lecce accusato di aver concorso nella realizzazione di una discarica abusiva. Massiccia è anche la presenza dei cosiddetti fanghi, ovvero gli scarti di depuratori industriali e civili. Nel sito in questione, sostengono gli inquirenti, si tratterebbe di fanghi derivanti da depuratori industriali. Sono tutt’ora in corso campionamenti per verificarne la reale natura. All’ingresso della discarica vi è un’ampia zona di terreno bruciato, questo significa che più volte sono stati sversati rifiuti pericolosi poi dati alle fiamme. Sebbene lontano dal centro abitato, si teme che sia stata rilasciata diossina nell’atmosfera. L’Arpa, inoltre, sta analizzando i resti di amianto ritrovati nel sito. Infine sono in corso indagini per verificare la presenza di un eventuale falda acquifera sotterranea.





Commenta l'articolo