0881.568734 redazione@teleradioerre.it

Teleradioerre.it

POLITICA

Centrale a biomasse di Carapelle, la preoccupazione dell´ente Provincia

FOGGIA,


"Siamo profondamente preoccupati per la possibile installazione di un impianto a biomasse da 11 megawatt in agro di Carapelle. Si tratta di una materia delicata, per la quale occorrono il massimo del rigore nelle valutazioni tecniche e della serietà nel giudizio politico". Così Antonio Pepe, presidente della Provincia di Foggia, e Stefano Pecorella, assessore alle Risorse Ambientali, commentano l´esito della riunione del tavolo tecnico, tenutosi a Bari presso l´assessorato regionale allo Sviluppo Economico (titolare della competenza per il rilascio dell´Autorizzazione Unica), convocato per discutere l´ipotesi di installazione di un impianto a biomasse da 11 megawatt in agro di Carapelle. "Non possiamo che essere solidali con la popolazione di Carapelle - dichiarano Pepe e Pecorella - che in questi giorni ha espresso in maniera netta la propria contrarietà all´installazione dell´impianto. La Provincia di Foggia, da questo punto di vista, è assolutamente in sintonia con le preoccupazioni manifestate da questi nostri concittadini per la scarsa chiarezza di numerosi aspetti progettuali. Prima di aprire il territorio a questo tipo di insediamenti è dunque necessario operare un attento approfondimento". Con questo intendimento e sulla base di questa consapevolezza l´Ente di Palazzo Dogana chiederà al Comitato tecnico di valutazione provinciale per il rilascio della ´Via´ "il massimo del rigore e della correttezza nelle analisi". "La Provincia di Foggia - concludono il presidente della Provincia e l´assessore alle Risorse Ambientali - è al fianco della comunità carapellese, convinta che la Capitanata non può essere invasa indiscriminatamente dai tanti e troppi impianti che rischierebbero di far diventare invivibile il nostro territorio".

Commenta l'articolo