0881.568734 redazione@teleradioerre.it

Teleradioerre.it

CITTÀ

“I riti della settimana santa e le feste patronali”, domani tappa a Vico del Gargano

FOGGIA,


Si terrà domani, mercoledì 1 agosto, alle 21.00, la tappa di Vico del Gargano prevista all’interno degli eventi de “I riti della settimana santa e le feste patronali” organizzati da “Puglia Promozione”. La serata, che si terrà nel suggestivo scenario del Complesso monumentale della chiesa di Santa Maria Pura di Vico, segnalato come "luogo del cuore" nel censimento del FAI 2012, vedrà la proiezione di video e di immagini – a cura del regista Ferruccio Castronovo – relative al “Venerdì Santo” e alla festa di San Valentino, che ha reso famoso in tutta Italia Vico del Gargano.
I Comuni della Capitanata che rientrano nel “circuito” dei "Santi patroni" sono, oltre a Vico del Gargano, Monte Sant’Angelo, San Marco in Lamis e Troia; mentre quelli inseriti nel “circuito” del Patroni di Puglia sono Bovino, Lesina, Pietramontecorvino, San Severo.
Alla serata, che sarà anche l’occasione per proporre veri e propri “pacchetti turistici” collegati agli eventi dell’iniziativa, parteciperanno il sindaco di Vico del Gargano, Pierino Amicarelli; il vicepresidente della Provincia ed assessore al Turismo e alla Cultura, Billa Consiglio; il presidente del comitato promotore “Santa Maria Pura, luogo del cuore Fai”, Matteo Cannarozzi de Grazia; il presidente dell’associazione culturale “Opera” di Molfetta, Gaetano Armenio; i sindaci dei Comuni interessati.
«La tappa di Vico del Gargano di domani rappresenta un fiore all’occhiello nell’ambito degli eventi previsti dall’iniziativa “I Santi patroni di Puglia” – commenta il vicepresidente Consiglio – Vico rappresenta una perla della Capitanata e della Puglia, per la sua tradizione e la sua storia. Ed è proprio a partire da queste ricchezze culturali e paesaggistiche che si deve costruire una formula nuova e innovativa di turismo, orientata ad una valorizzazione del territorio provinciale realizzata in un’ottica di sinergia e collaborazione istituzionale. Una valorizzazione – conclude Consiglio – che esalti le radici e l’identità della Capitanata».

Commenta l'articolo