CITTÀ

FOTO Rignano Garganico, torna il Presepe vivente

Rignano Garganico, torna il Presepe vivente

RIGNANO GARGANICO,

Rignano Garganico torna ad essere il protagonista delle festività natalizie con una nuova ed importante edizione del Presepe Vivente, il 19 dicembre, dalle ore 9,00 alle ore 13,00, il 26 dicembre e il 6 gennaio dalle ore 16,00  alle ore 21,00. “Venti edizioni sono traguardo importante, che ci rende felici e orgogliosi del lavoro svolto" -afferma Giuseppe Palladino, presidente dell'associazione Presepe Vivente - "una tradizione nata nel 1997-98, con un progetto scolastico degli alunni dell'Istituto Scolastico Comprensivo "San  Giovanni Bosco", volto alla riscoperta delle tradizioni e dei mestieri antichi e che, di anno in anno è cresciuto, ha coinvolto tutto il paese, raggiungendo grandi risultati, fino a classificare il Presepe tra i più grandi e longevi del Sud-Italia, non a caso è stato capofila nella Rete dei Presepi di Puglia. Inoltre sottoscrivendo la Carta Europea del CETS, Certificato Europeo Turismo Sostenibile, contribuisce alla destagionalizzazione del turismo sostenibile nelle aree protette, essendo Rignano Garganico parte del Parco Nazionale del Gargano”.

Come ogni anno, il percorso si snoderà nelle viuzze del centro storico medievale, in un’atmosfera natalizia molto suggestiva, in cui i volontari, nelle botteghe  arredate con oggetti e attrezzi realmente datati inizio 1900, delizieranno i visitatori con scenette, canti e spaccati di una vita passata, ma viva nel ricordo. I visitatori potranno gustare prodotti tipici natalizi, preparati dalla Pro Loco di Rignano Garganico, in collaborazione con l’associazione Presepe Vivente. Per l’occasione l’Associazione, allestirà una mostra fotografica dedicata al ventennale del Presepe Vivente. Il tutto sarà allietato dalle musiche degli “Spruvvist” di San Giovanni Rotondo e degli “Zampugnar” di San Marco in Lamis. Per l’ottavo anno di seguito il Presepe Vivente di Rignano Garganico rinnoverà il gemellaggio con il Presepe Vivente di Deliceto, dove nel Convento della Consolazione, durante la sua permanenza dal 1745 al 1747, Sant’Alfonso Maria de’ Liguori compose il famoso canto natalizio “Tu scendi dalle stelle” e per il quarto anno con il Presepe Vivente di Canosa di Puglia. In tutte le giornate della manifestazione sarà aperto a tutti coloro che vorranno scoprire i tesori del paleolitico del Gargano il Centro Visite Paglicci a cura del Centro Studi Paglicci. L’Associazione Presepe Vivente ringrazia la Regione Puglia, la Provincia di Foggia, il Comune I di Rignano Garganico, il Parco Nazionale del Gargano, le Forze dell’Ordine, la Parrocchia Maria SS Assunta, l’Istituto Comprensivo San Giovanni Bosco, che parteciperà con due botteghe, la Pro Loco Rignano Garganico, Consorzio Pro Loco Gargano, la A.N.VV.F.C. – Protezione Civile, gli Amici di San Rocco, il Centro Studi Paglicci, tutte le aziende e tutti i volontari che ogni anno contribuiscono alla buona realizzazione dell’evento.

 



Commenta l'articolo