CITTÀ

FOTO San Giovanni e le discariche abusive, D'Addetta: Meglio di altri comuni

San Giovanni e le discariche abusive, D'Addetta: Meglio di altri comuni

SAN GIOVANNI ROTONDO,

«Non solo non siamo stati inadempienti, ma rispetto ad altri Comuni, siamo stati anche prevviggenti, garantendo interventi oltre le clausole contrattuali».

L’assessore Antonio Girolamo D’Addetta replica alle insinuazioni e alle critiche sulla mancata partecipazione del Comune di San Giovanni Rotondo al bando regionale, che metteva a disposizione quasi 3 milioni di euro per la rimozione dei rifiuti illecitamente abbandonati su aree pubbliche.«

Quest’amministrazione comunale è sempre attenta ad attingere ai finanziamenti, candidando progetti che hanno ottenuto l’approvazione regionale, come testimoniano i numerosi fondi intercettati. Nel caso specifico il Comune non poteva partecipare al bando della Regione, semplicemente perché la prevista rimozione di rifiuti giacenti e abbandonati su aree pubbliche è già prevista nelle attività ordinarie del contratto di gestione dei rifiuti urbani. Quindi non avevamo le condizioni richieste dall’art.6 del bando, riguardante la documentazione da presentare per ottenere il finanziamento», sostiene ancora l’assessore D’Addetta. In altri termini, non si poteva chiedere un finanziamento per una attività che già svolgi e che è stata affidata da contratto all’azienda Tekra, ma soprattutto l’amministrazione comunale ha fatto meglio e prima di altri Comuni della Provincia di Foggia.C

Continua l’assessore: «La ditta svolge un’attività di bonifica dei siti inquinati di volta in volta segnalati dall’Amministrazione, come l’ultima che si sta effettuando in contrada Coppe Salerno (zona ex cava). Interventi di bonifica quasi giornalieri riguardano anche il Tratturo del Carmine e le Matine. La Tekra collabora attivamente con l’amministrazione comunale per contrastare un fenomeno che non è facile da monitorare e contrastare. 

Sul fronte dei finanziamenti in materia ambientale si vuole ricordare che lo scorso anno sì è partecipato al bando regionale per la realizzazione di un nuovo Centro Comunale per la Raccolta dei Rifiuti e al bando regionale per la pulizia dei cigli stradali. Oggi invece siamo impegnati nella ricerca di finanziamenti per poter realizzare la caratterizzazione del sito dell’ex discarica comunale in zona San Camillo».

«Piuttosto che fare polemiche balneari, bisognerebbe invece apprezzare il lavoro dell’amministrazione comunale e condividere lo sforzo per sconfiggere il fenomeno dei cittadini che abbandonato su aree pubbliche ogni tipo di rifiuti. Bisognerebbe sostenere una battaglia di grande senso civico, piuttosto che alimentare polemiche strumentali e senza alcun fondamento. Spiace dovere leggere commenti e informazioni non rispondenti al vero, ma spero che dopo le polemiche ci sia l’occasione per condividere una comune battaglia di civiltà: niente più rifiuti abbandonati dove capita e niente più siti inquinati sul nostro territorio», sottolinea il sindaco Costanzo Cascavilla.



Commenta l'articolo