CITTÀ

FOTO Giornata della Memoria, in migliaia da San Severo

Giornata della Memoria, in migliaia da San Severo

SAN SEVERO,

Sono davvero tanti i cittadini che da San Severo parteciperanno nella giornata di mercoledì 21 marzo alla manifestazione nazionale di Libera, organizzata quest’anno a Foggia, per l’impegno e il ricordo delle vittime innocenti di Mafia.
“Abbiamo ritenuto importante – dichiara il Sindaco avv. Francesco Miglio - favorire la partecipazione di tanti studenti, dei minori coinvolti nel progetto quartiere in movimento, dei ragazzi del centro polivalente, che mi piace ricordare abbiamo dedicato alla memoria di “Peppino Impastato”, dei giovani. Per questo l’amministrazione comunale ha organizzato 6 pullman di concordo con Libera e le scuole cittadine. Oltre questi 6 ve ne sono 3 concertati con le associazioni, la diocesi, la Cgil. Un segnale positivo che raccoglie pienamente l’invito di Libera e don Ciotti a testimoniare con la presenza da che parte stiamo. Camminare insieme per dimostrare che se uniti si può essere più forti. Essere in tanti per riscattare l’immagine della Capitanata, terra meravigliosa che deve tornare a guardare con maggiore speranza al suo futuro, per tornare a pensarci come un Noi e non solo come Io. Per ribadire che la memoria non può essere retorica del ricordo ma impegno quotidiano per chiedere verità, giustizia. Giustizia, quella che dovremo imprimere nei solchi della nostra terra, che parte dal lavoro, dalla lotta alle disuguaglianze, dai diritti, dalla nostra Costituzione, il primo è più bello dei testi antimafia, come ricorda lo stesso don Ciotti”
Una marcia per il ricordo e l’impegno che alla nostra città riporta vicende che ne hanno segnato, ieri come oggi, la storia. “Il nome di Stella Costa sarà letto insieme a quello delle altre vittime innocenti. Abbiamo messo in contatto Libera e la famiglia per invitarli ad essere alla testa del corteo insieme ai familiari delle vittime. Così come abbiamo ricevuto e ascoltato la storia dei figli di Luisa Fantasia condividendo la necessità che a quel nome sia legato un esempio di riscatto della nostra città. Una comunità che ha saputo reagire e che oggi ha comunque ottenuto importanti risultati, grazie agli interventi che abbiamo portato avanti, sia in termini di attività repressive che di interventi legati all’antimafia sociale. E il 21 Marzo non potevamo certo non accogliere l’invito di Libera a partecipare con forza e convinzione. Vogliamo ringraziare i dirigenti scolastici, prof.ssa Mezzanotte, prof. Campagna, prof.ssa La Medica, prof.ssa De Finis, le insegnanti dell’osservatorio, che svolgono un ruolo di raccordo eccezionale, i rappresentanti d’istituto, le associazioni e tutte le organizzazioni o cittadini che si stanno attivando, perché garantiranno non solo una importante partecipazione alla manifestazione di mercoledì, ma soprattutto perché daranno una bella immagine della nostra città rappresentandola più che degnamente” ha concluso il sindaco Francesco Miglio.



Commenta l'articolo