SAN GIOVANNI ROTONDO: RUBA BORSA IN UN BAR NEI PRESSI DEL SANTUARIO. PRESO DAI CARABINIERI

Spread the love

Nel fine settimana scorso, i Carabinieri di San Giovanni Rotondo, hanno arrestato un 48enne di Manfredonia con precedenti di polizia, per furto con destrezza in danno di una donna che si trovava nella zona dell’Ospedale per assistere un suo congiunto.

La vittima, in attesa di visitare il familiare, si era recata in un Bar situato nelle vicinanze del Santuario di San Pio insieme a una sua conoscente. Le due donne si erano sedute a un tavolo di quel bar, salvo poi alzarsi per avvicinarsi al banco di mescita. Nel frattempo l’arrestato si era avvicinato a quel tavolo, sedendosi a quello vicino, in modo tale da poter osservare i movimenti delle due donne. Appena queste si spostavano dal tavolo, con mossa fulminea si impossessava della borsa di una delle due, allontanandosi rapidamente dal locale. La vittima si accorgeva subito del furto subito e si precipitava fuori dal bar scorgendo quell’uomo che aveva visto poco prima seduto affianco al proprio tavolo dove era seduta. Quindi lo rincorreva e gridava aiuto. Le urla della donna attiravano l’attenzione di numerose persone lì presenti.

Il ladro vistosi scoperto lasciava su una panchina la borsa e si dileguava. Attraverso l’immediata segnalazione al 112, la zona veniva immediatamente presidiata dalle pattuglie in circuito, alle quali erano stati indicati i connotati fisici e l’abbigliamento indossato. In breve tempo l’uomo veniva individuato in una strada adiacente da due pattuglie e prontamente bloccato. La perquisizione personale consentiva di recuperare il denaro che aveva appena sottratto, successivamente riconsegnato alla vittima, che nel frattempo aveva recuperato anche la borsa. Venivano, altresì, acquisite le immagini del sistema di sorveglianza presenti nel locale che immortalavano tutte le fasi del furto.

L’arrestato dopo le formalità di rito veniva accompagnato presso la propria abitazione dove rimaneva agli arresti domiciliari fino alla mattina successiva, data in cui veniva convalidato l’arresto. Il Tribunale di Foggia applicava nei suoi confronti la presentazione quotidiana alla p.g.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Covid 19

covid 19